MARALBA FOCONE PROTAGONISTA ALL’ART CAPITAL

Maralba Focone protagonista all’Art Capital

Si è tenuta martedì 12 febbraio l’inaugurazione dell’importantissima rassegna d’arte contemporanea a Parigi, che vedrà protagonista anche l’arte di Maralba Focone.

di Pasquale Di Matteo

L’ATTESA.

Questo è il titolo dell’opera di Maralba Focone presente alla manifestazione ART CAPITAL, inaugurata martedì 12 febbraio a Parigi.

Un’opera con la quale l’artista italiana sintetizza la sua arte per l’accattivante pubblico parigino, nei suggestivi spazi del Salon des Indépendants, dans le cadre d’Art Capital, in esposizione fino a domenica 17 febbraio.

L’opera di Maralba Focone, infatti, racchiude nei suoi tratti tutte le caratteristiche che contraddistinguono i suoi lavori.

L’Attesa, 70×100 di Maralba Focone

L’uso della luce esalta la tristezza della protagonista raffigurata, lasciando trasparire il tormento per l’attesa, per i pensieri che affollano la sua mente, in un turbinio di paure e speranze che non trovano pace.

La donna è accasciata, scoraggiata e affranta, eppure le gambe che baciano la terra sembrano cercare proprio dal terreno la forza per non cadere, un modo per ritrovare l’equilibrio perduto, trasformando l’opera in una metafora della vita, in cui tutti incontriamo momenti di smarrimento per i quali necessitiamo di un momento di pausa per ritrovare noi stessi e un equilibrio accettabile.

E Maralba Focone esalta questa ricerca della forza in se stessi con un uso prevalente del blu, colore della meditazione e della ricerca interiore, con il quale dà forma alla sua figura femminile, la veste e le conferisce un’anima, con quelle dita nodose e allungate che estroflettono i tormenti verso l’esterno che sono un marchio di fabbrica della pittrice torinese.

La donna tiene stretto un libro, marrone come la terra, un’indicazione che non è mero dettaglio, ma un’affermazione alla quale Maralba Focone suggerisce di obbedire, attraverso la quale l’artista ci ricorda come la cultura sia il luogo in cui trovare tutte le risposte, nonché braccia sicure da cui essere sorretti nel bisogno.

L’importante rassegna parigina sarà aperta al pubblico fino a domenica 17 febbraio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *